HELP HAITI: LA T-SHIRT PER RESTITUIRE IL SORRISO AI BAMBINI DI HAITI

Nome in codice “H”: H come “Help” e come “Haiti”, ma anche H come la t-shirt per aiutare i bambini del piccolo Paese caraibico. Help Haiti è il progetto di Children in Crisis che, a due mesi dal devastante terremoto che ha colpito l’isola, invita gli italiani a indossare la maglietta con la grande H rossa – firmata dal designer Samuele Mazza – per puntare sull’istruzione e sostenere così la rinascita del sistema scolastico di un Paese dove una scuola su due è stata rasa al suolo oppure gravamente danneggiata.

Dalla danza all’arte culinaria alla moda: l’eccellenza italiana ha scelto di mobilitarsi per i bambini di Haiti e di compiere un gesto generoso…un gesto che, come recita la t-shirt di Children in Crisis, “è XXL”. Dalla ballerina Eleonora Abbagnato, prima ballerina all'Opéra di Parigi, allo chef Simone Rugiati alle prestigiose vetrine del quadrilatero milanese della moda: la t-shirt H – acquistabile dal sito www.helphaiti.it al costo di 20 euro più spese di spedizione – è un simbolo di un’Italia generosa, che non ha dimenticato il dramma di Haiti e che vuole contribuire alla sua ricostruzione.

La siciliana Eleonora Abbagnato prima ballerina dell'Opéra di Parigi e stella della danza internazionale, indossa la t-shirt H e compie così un "passo" verso Haiti. "La tragedia di Haiti e i volti di quei bambini disorientati tra le macerie – dichiara Eleonora Abbagnato – mi hanno scosso profondamente. Indosso molto volentieri la maglietta di Help Haiti: è un gesto simbolico, un tendere la mano a quei bambini. Credo sia importante ripartire proprio dall'istruzione: anche nella danza non si diventa artisti senza anni di studio e sacrificio. Puntare sull'istruzione significa offrire ai bambini di Haiti la possibilità di credere ancora in un futuro".

“Help Haiti significa investire nell’istruzione di Haiti – commenta Barbara Bianchi Bonomi, presidente di Children in Crisis Italy – e credere, dunque, nel futuro. Ciò è fondamentale in un Paese dove, anche prima del terremoto, soltanto il 50% dei bambini frequentava regolarmente la scuola. In italiano l’acca è considerata una lettera inutile, che non conta nulla… in questo caso, però, sulla nostra t-shirt, l’H rossa di Help Haiti ha un valore incalcolabile, quello dell’altruismo e della generosità”.

Lo chef della Prova del Cuoco Simone Rugiati, recente naufrago all’Isola dei Famosi, ha deciso di sposare l’iniziativa di Children in Crisis, perché la solidarietà si compone di tanti piccoli gesti: acquistare o regalare una t-shirt del progetto Help Haiti – spiega Rugiati – può aiutare tanti bambini. Sono stato fortemente colpito dal terremoto di Haiti e dalle tragiche condizioni delle migliaia di bambini coinvolti. Ci terrei molto in futuro a recarmi ad Haiti per poter essere d’aiuto in modo concreto”. 

Children in Crisis ha scelto di intervenire a due mesi di distanza dal terremoto, quando i riflettori internazionali si sono spenti, perché “i problemi – spiega Barbara Bianchi Bonomi – sussistono anche dopo l’emergenza ed è quello il momento per costruire, puntando sulle solide basi che solo l’istruzione può offrire: imparare a leggere e scrivere è infatti fondamentale per porre le basi per una vita più dignitosa. Noi crediamo che l’istruzione, come diceva il premio Nobel per la pace Nelson Mandela, sia l’arma più potente per cambiare il mondo”.

L’iniziativa Help Haiti è sostenuta da alcuni fra i più importanti locali di Milan Bobino Club Circle, Deseo, Eleven, Exploit, Frank, G Lounge, Le Biciclette, Living, Metropolis Old Fashion, Refile, The Club, Virgin Cafè, Wish.


Maglietta Help Haiti
RIMANI INFORMATO VIA MAIL
Email *
Nome *
Cognome *
*campo obbligatorio
Sì, acconsento al trattamento dei dati (Privacy). La mia email non verrà mai ceduta a terzi, verrà utilizzata esclusivamente per ricevere da voi informazioni sui vostri servizi e potrò richiedere la visione, l'aggiornamento o la cancellazione in qualsiasi momento.